Tecnologie energetiche e ambientali

Tecnologie energetiche e ambientali

Tecnologie energetiche e ambientali

Nel settore del fotovoltaico, dell’eolico o della geotermia, lo sviluppo di nuove tecniche di recupero di energia è avanzato rapidamente nel corso degli ultimi anni. In molti Stati industrializzati oggi una gran parte del fabbisogno annuo di energia elettrica proviene già da energie rinnovabili. Allo stesso tempo anche il recupero di energia elettrica da fonti fossili (carbone e metano) e da energia nucleare non è destinato a ridursi, bensì ad aumentare da un punto di vista globale.

Aumentare l’efficienza

Aumentare l’efficienza

Nel settore della produzione convenzionale di corrente si tratta di aumentare l’efficienza e il grado di efficacia delle centrali elettriche. Le leghe di nichel e le leghe speciali svolgono spesso un ruolo decisivo. Inoltre vi è una serie di settori di applicazione periferici, in cui i materiali di nichel di VDM Metals consentono di realizzare tecnologie ecocompatibili: nelle celle di carburante, nel trattamento delle acque di scarico o nelle reti di trasporto e distribuzione.

Le leghe tipiche utilizzate nel settore delle tecnologie energetiche e ambientali sono

  • VDM® Alloy 36 Powerline (1.3913)
  • VDM® Alloy 617 B (2.4663/UNS N06617)
  • VDM® Alloy 625 (2.4856/UNS N06625)
  • VDM® Alloy 690 (2.4642/UNS N06690)
  • VDM® Crofer 22 H (1.4755/UNS S44537)
  • VDM® NeutroShield (1.4696/UNS S30464-S30467)

I vostri contatti

VDM Metals Mitarbeiter
Thomas Josefiak Vice President Sales - Chemische Prozessindustrie Biglietto da visita
Rotta VDM Metals International GmbH Plettenberger Str. 2 58791 Werdohl
Volker Wahl
Volker Wahl Application Engineering CPI Biglietto da visita
Rotta VDM Metals International GmbH Plettenberger Str. 2 58791 Werdohl

Rauchgasentschwefelung für Schiffe

Um den verschärften Vorschriften der IMO, der Internationalen Seeschifffahrtsorganisation, zu entsprechen, sind saubere Abgase in der Schiffsflotte unerlässlich geworden. Anlagen zur Rauchgaswäsche sind eine wirtschaftliche und umweltfreundliche Lösung, die die enthaltenen Schwefeloxide aus den Abgasen der Schiffe entfernen und so zur Reinhaltung von Luft und Umwelt beitragen.

Centrali elettriche a 700 °C

L’aumento del grado di efficienza delle centrali a carbone viene conseguito aumentando la temperatura del vapore nella caldaia e nella turbina di 600 °C (con una pressione di 250 bar) a circa 700 °C (350 bar): una temperatura che finora non poteva essere sostenuta a lungo per via dei materiali impiegati. Nei laboratori di ricerca di VDM Metals è stato sviluppato un materiale speciale per questo settore con proprietà notevolmente migliori: VDM® Alloy 617 B. Questo materiale si distingue per l’elevata resistenza e la deformabilità (duttilità) e contemporaneamente per una buona saldabilità.

Centrale elettrica

Cella a combustibile

La cella a combustibile a ossido solido SOFC (Solid Oxide Fuel Cell) fornisce energia pulita in forma di calore e corrente ad elevati gradi di efficienza ed è pertanto la fonte energetica innovativa del futuro. Con questa tipologia di tecnologia di celle a combustibile è possibile estrarre gas ricchi di idrogeno dai carburanti come il diesel, la benzina o il metanolo fino a temperature di 900 °C. Insieme al centro di ricerca di Jülich, VDM Metals ha sviluppato un materiale ad alto rendimento migliorato per le celle a combustibile a ossido solido, VDM® Crofer 22 H. L’elenco dei requisiti di questo materiale è lungo: Deve essere elettricamente conduttivo all’interno della cella a carburante, resistente alla corrosione, stabile meccanicamente e resistente al carico, nonché semplice da lavorare e non può avere effetti negativi sulla cella. VDM® Crofer 22 H soddisfa tutti questi requisiti molto specifici. Un altro vantaggio è dato dai suoi valori di espansione sotto l’influsso del calore. Questi corrispondono a quelli della ceramica utilizzata per la cella. Per questo motivo tra i due materiali non si creano tensioni meccaniche che possono danneggiare la ceramica.

Linee elettriche aeree

La conduzione di maggiori quantità di corrente elettrica attraverso cavi ad alta tensione causa il surriscaldamento e la rottura. Questo effetto può essere evitato con VDM® Alloy 36 Powerline. Questo materiale di alta qualità si distingue grazie all’espansione termica ridotta del fattore 4, a fronte di una maggiore resistenza meccanica, consentendo così una maggiore potenza di trasmissione. Per l’alimentazione elettrica questo significa: Maggiore capacità della rete elettrica grazie ai cavi aerei ad alto rendimento.

Geotermia

Sotto la superficie terrestre è presente una grande quantità di energia termica, la cosiddetta geotermia. Al fine di utilizzarla è necessario penetrare molto in profondità nella terra. Più si trivella, più calore si trova e maggiori sono i requisiti dei materiali per le condotte di trasporto. In media la temperatura aumenta di circa 3 °C ogni 100 metri di profondità. Le leghe di VDM Metals sono la soluzione: Grazie alle loro proprietà di estrema resistenza alla corrosione e all’affaticamento, si utilizzano le lamiere Quarto di VDM® Alloy 625 per la produzione di tubi.

Energia nucleare

La sicurezza e l’affidabilità sono la massima priorità nell’uso dell’energia nucleare. Nella costruzione di impianti, nel ritrattamento di elementi di combustione o nel settore della manutenzione e della riparazione: VDM Metals è un partner ideale per la realizzazione di materiali di alto profilo tecnico. VDM® Alloy 690, VDM NeutroShield® o VDM FM 52i® sono materiali che vengono impiegati solitamente nella costruzione di centrali elettriche e nell’ambito del ritrattamento. VDM Metals realizza test e controlli accurati su ogni singolo prodotto, in base ai requisiti del cliente, mediante i quali è possibile testare e garantire il rispetto delle proprietà meccaniche richieste e il rispetto delle proprietà di corrosione richieste. In questo modo l’azienda contribuisce ad una produzione sicura e affidabile dell’energia nucleare.

Energia nucleare

Turbine stazionarie

I requisiti tecnologici dei materiali ad alto rendimento per le turbine stazionarie sono paragonabili a quelli dei motori aeronautici. Anche in questo caso sono necessarie le speciali proprietà delle leghe di nichel, in modo di garantire un controllo sicuro del processo e la massima efficienza possibile delle apparecchiature. VDM® Alloy 617 e VDM® Alloy 75 vengono impiegati per diversi componenti in turbine a gas stazionarie. Tra questi rientrano le camere di combustioni, i prelavorati per anelli, componenti di guarnizioni e componenti integrativi, ma anche la zona di transizione dalla camera di combustione alla turbina.

Trattamento delle acque di scarico

Le maglie metalliche in leghe di nichel-rame o nichel-manganese fungono da catalizzatori per il trattamento delle acque di scarico e la debatterizzazione. Il loro effetto si ha grazie ai trattamenti superficiali eseguiti dal cliente o solo grazie alla loro composizione di lega.