Storia

Storia

VDM Metals vanta una storia lunga e ricca di eventi. L’origine dell’abbreviazione VDM è Vereinigte Deutsche Metallwerke AG. Questa società fu fondata nel 1930 quando la Berg-Heckmann-Selve AG di Altena acquisì la Heddernheimer Kupferwerk e la Süddeutsche Kabelwerk AG di Francoforte. Queste due società pioniere affondano in parte le loro radici in una storia che risale al principio del 19o secolo. La fusione che formò la Vereinigte Deutsche Metallwerke AG fu avviata dalla Metallgesellschaft (oggi GEA Group AG), azionista di maggioranza della società Heddernheimer Kupferwerk dal 1893, che acquisì un pacchetto di maggioranza nel gruppo aziendale.

Sedi in Germania

L’impresa così fondata produceva metalli non ferrosi, con una vasta gamma di prodotti semilavorati e leghe. All’inizio la produzione era incentrata sul rame e l’ottone, ma in seguito acquisirono importanza l’alluminio, l’acciaio inossidabile e le leghe di nichel. La sede centrale della società rimase per molti anni a Francoforte sul Meno, mentre gli stabilimenti di produzione erano situati ad Altena e Werdohl, Duisburg, Colonia, Norimberga e Francoforte sul Meno. La fondazione della VDM fu un passo preliminare nella tendenza alla concentrazione dell’industria tedesca dei prodotti semilavorati, che era stata colpita duramente dalla crisi economica globale. Oggi la società, che si chiama ora VDM Metals GmbH, ha la propria sede centrale a Werdhol ed è un produttore e distributore leader a livello mondiale di leghe di nichel, cobalto e zirconio, oltre che di leghe speciali.

Gli anni del dopoguerra

Negli anni del Terzo Reich, la produzione della VDM era incentrata sui materiali per l’industria degli armamenti. Alla fine della guerra la produzione era quasi completamente in rovina. Nondimeno, ad appena pochi anni dalla fine della seconda guerra mondiale la VDM era risorta fino a diventare uno dei maggiori fabbricanti di prodotti di base, semilavorati e finiti realizzati in metalli a base di ferro-nichel. Alla metà degli anni sessanta, tuttavia, la società perdeva costantemente quote di mercato in molti dei suoi mercati principali, ad esempio la produzione di tubi di rame e ottone e di prodotti in alluminio laminato. Il declino economico portò alla perdita di posti di lavoro, alla chiusura di stabilimenti di produzione e alla vendita di alcuni impianti, che continuò fino alla metà degli anni ottanta.

Gli anni del dopoguerra

Concentrazione sulle leghe di nichel

Il segmento delle leghe di nichel si dimostrò un’eccezione. Dalla metà degli anni novanta la VDM si è concentrata con successo sullo sviluppo e sulla produzione di queste leghe. Sin dall’inizio la Metallgesellschaft disponeva di un proprio, apprezzatissimo laboratorio per metalli che veniva usato per la ricerca sui materiali e lo sviluppo di prodotti. Nel 1972 aprì le proprie porte ad Unna la fonderia per leghe di nichel e leghe speciali, che vi funziona ancora oggi.

Il fatto di sviluppare le proprie leghe di nichel e di concentrarsi sulle proprie competenze distintive in fatto di fusione e spillaggio diede alla VDM l’opportunità di crescere fino a diventare un fornitore leader specializzato con vendite in tutto il mondo. Questo sviluppo ebbe luogo nel corso degli anni ottanta, di pari passo con la fondazione e l’espansione di società commerciali, ad esempio in Asia.

Acquisizione da parte della Krupp Stahl AG

Nel 1988/89, quella che allora si chiamava Krupp Stahl AG acquisì dapprima un terzo della VDM Nickel-Technologie AG e in seguito una quota del 100% nella società. L’area commerciale, con un fatturato annuale di circa 1,49 miliardi di marchi, si era formata con la precedente fusione di vari stabilimenti attivi nel settore del nichel, con più di 2.100 dipendenti. In questo modo la Krupp Stahl AG acquisì una società con una solida presenza globale le cui leghe ad alto rendimento erano utilizzate in tutto il mondo.

Espansione negli USA

Negli Stati Uniti, la VDM era presente dall’inizio degli anni settanta. L’acquisto nel 1989 della Precision Rolled Products (PRP), una società fondata nel 1977 che possedeva stabilimenti di produzione a Florham Park nel New Jersey e a Reno nel Nevada, permise alla VDM di accedere all’importante mercato aerospaziale degli USA. La VDM Metals USA di oggi è specializzata nella fusione e lavorazione di pezzi lunghi in materiali altolegati per le parti non rotanti utilizzate nell’industria aerospaziale. Rifornisce anche i segmenti di mercato dedicati alla costruzione di stabilimenti e alle attrezzature per campi petroliferi.

Fusione delle attività incentrate sul nichel e sul titanio

Dopo la fusione dell’ex Thyssen Group e di Krupp-Hoesch, la VDM fu attiva per molti anni con il nome di ThyssenKrupp VDM GmbH, incentrandosi sullo sviluppo e sulla produzione di materiali a base di nichel. Ciò cambiò il 10 ottobre del 2009, quando ThyssenKrupp VDM acquisì le attività di ThyssenKrupp Titanium.

La storia della produzione di titanio presso Thyssen e Krupp iniziò con società dedicate in entrambi i gruppi, insieme alla Klöckner Schmiedewerke (stabilimenti di forgiatura). Tutte queste società si fusero nella Deutsche Titan nel 1988. Nel 1999 la Deutsche Titan fu sottoposta all’italiana Titania S.p.A., come sussidiaria della Acciai Speciali Terni appartenente a ThyssenKrupp. Nel 2007 le società furono ribattezzate formando la ThyssenKrupp Titanium.

Cessione alla Outokumpu Oyj e acquisizione da parte della Lindsay Goldberg

A seguito dell’acquisizione da parte del gruppo finlandese Outokumpu della divisione acciaio inossidabile Inoxum di ThyssenKrupp, che comprendeva ThyssenKrupp VDM, avvenuta nel dicembre 2012, la VDM fu temporaneamente attiva con il nome di Outokumpu VDM GmbH. Il 30 novembre 2013 Outokumpu annunciò la propria intenzione di rivendere la VDM alla ThyssenKrupp AG. Per il periodo di tempo compreso tra marzo 2014 e luglio 2015, la VDM tornò al gruppo ThyssenKrupp (ora attivo con il nome di VDM Metals GmbH). All’interno del gruppo ThyssenKrupp, la VDM Metals fu raggruppata nell’area commerciale dedicata ai servizi per materiali.

Il 1 agosto 2015, dopo l’approvazione dei consigli di gestione e delle autorità antitrust competenti, la società di private equity Lindsay Goldberg LLC di New York, rappresentata nell’Europa centrale dalla Lindsay Goldberg Vogel GmbH, acquisì il gruppo VDM da ThyssenKrupp.

Altre informazioni e link

Il vostro contatto

VDM Metals Mitarbeiter
Philipp Verbnik Head of Marketing Biglietto da visita
Rotta VDM Metals International GmbH Plettenberger Str. 2 58791 Werdohl